Monthly Archives: aprile 2016

La più grande scoperta scientifica di sempre

La cifosi dorsale causa nel tempo lesioni e dolore in tutta la colonna vertebrale, difficoltà respiratorie e digestive, irregolarità cardiovascolari, e una notevole riduzione della qualità della vita.

Nell’universo esistono leggi e forze fisiche che conosciamo bene e che non sono in discussione,  tra queste la forza gravità e la forza d’attrito. La vita è la capacità di un corpo di vincere queste forze per sollevarsi e spostarsi su una massa.

Tra gli esseri viventi possiamo fare la scala dell’evoluzione in base alla qualità del movimento ed alla quantità del corpo necessaria per questa funzione fondamentale che, abbiamo detto, è la vita stessa. Le parti del corpo non utilizzate per questa funzione possono essere dedicate ad altre funzioni che possiamo definire l’intelligenza.

L’uomo è la forma di vita più evoluta perché è quella che vince più facilmente la forza di gravità, e può dedicare una larghissima parte del suo corpo all’intelligenza. Due piedi, due gambe ed un bacino per sollevarsi dalla massa terrestre e per spostarsi (la metà del corpo per assicurarsi la vita); un tronco, due braccia ed una testa per relazionarsi con l’universo (l’altra metà del corpo da dedicare all’intelligenza).

Lordosi lombare, cifosi dorsale e verticalizzazione cervicale indicano che questa evoluzione è molto arretrata, e che la parte superiore del corpo deve ancora aiutare quella inferiore in questa lotta contro la forza di gravità.

Così questi muscoli contratti in maniera isometrica antagonizzano l’azione degli agonisti in un conflitto che inibisce la mente. Inoltre schiacciando lo scheletro ne determinano la patologia, e comprimendo tutto ciò che si trova sotto di loro incidono in maniera significativa sul movimento dei fluidi corporei (aria, sangue, cibo, urine ecc.) Maggiori sono gli attriti, prima si rompe l’oggetto, l’organo o qualsiasi cosa appartenga a questo universo.

La Fisioanalisi* (FA) corregge spontaneamente e permanentemente gli impedimenti che limitano la piena espressione del progetto ingegneristico rappresentato nel corredo cromosomico.

La FA posiziona il bacino ortogonalmente ai piedi, in modo da formare quell’unità antigravitazionale completa che in maniera autonoma vince la forza di gravità, permettendo alla parte superiore del corpo la libertà di dedicarsi alle funzioni più evolute, migliorando le capacità intellettive e riducendo l’incidenza della malattia.

La Fisioanalisi* (FA) corregge spontaneamente e permanentemente gli impedimenti che limitano la piena espressione del progetto ingegneristico rappresentato nel corredo cromosomico.

La FA posiziona il bacino ortogonalmente ai piedi, in modo da formare quell’unità antigravitazionale completa che in maniera autonoma vince la forza di gravità, permettendo alla parte superiore del corpo la libertà di dedicarsi alle funzioni più evolute, migliorando le capacità intellettive e riducendo l’incidenza della malattia.

*Studio elaborato presso la ASL RMF

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]
Please follow and like us: